Ristoranti e Trattorie
Ristorante La Taverna dell'Orco Bacco - Borgomanero (NO) - (4/5) PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da I Magnati della Lomellina   
Lunedì 08 Marzo 2010 11:52

 

A inizio Marzo 2010 ci rechiamo a cenare in un simpatico Ristorante, La Taverna dell'Orco Bacco, che si trova a Borgomanero (NO), in via Piana 84/88, una piccola via nel centro della cittadina dell'alto novarese. Si accede al locale attraverso una breve scalinata, e all'interno si trova l'ambiente tipico delle trattorie, con pavimento in cemento, tavoli di legno con tovaglie a quadri rosso e bianche, e alle pareti bottiglie di vino, simpatici quadri composti con scatolette in latta di diversi prodotti e pezzi di cassette di legno di una gran varietà di vini. Pur essendo un locale semplice, non è affatto banale: lo troviamo simpatico e grazioso.

Il Menù proposto dall'Oste Valsesia, è intrigante, con diverse proposte sia legate alla tradizione locale, sia che esulano dai piatti tipici del luogo, e lo potrete consultare, invece che sui classici menù di carta, su una simpatica lavagna, che vi verrà portata al tavolo dal padrone del locale.

Per quanto riguarda gli antipasti troviamo diverse proposte, tutte circa a 9 euro, e noi ci lasciamo tentare da un tomino di capracon speak e peperoni e da una crema di merluzzo, fuori carta, servita con insalata, delicata e buona. Lasciamo per una prossima visita le altre proposte, tra cui il Giro dell'Oca, un piatto molto abbondante di salumi d'oca.

Passando ai primi, sempre sui 9 euro, troviamo interessanti gli gnocchi con toma, pancetta, burro e salvia, che si rivelano buoni, non troppo delicati, ma neppure troppo decisi, e una particolare pasta fresca alla carbonara di tonno, dove al posto della classica pancetta, troviamo del tonno saltato in padella: buona idea! Nelle proposte troviamo anche dei risotti, minimo per due persone, come quello toma e vino rosso o quelli agli asparagini nani.

 

 

 

Tra i secondi la scelta è ampia e il prezzo è un po' più alto, sui 12-13 euro. Si passa dalla Fiorentina, 5 euro/etto, allo scottadito d'agnello, per arrivare al classicissimo Tapulone, il piatto principe della gastronomia Borgomanerese a base di carne d'asino tritata, che la tradizione popolare ricollega alla leggendaria vicenda dei tredici pellegrini della Bassa da cui sarebbe stato fondato il borgo, i quali, di ritorno da un pellegrinaggio a San Giulio, sul lago d’Orta, per vincere la fame, altro non poterono fare che sacrificare l'asino che conduceva il loro carretto.

Per quanto riguarda i dolci, a 5 euro, scegliamo un buon salame al cioccolato con gelato allo zenzero e una buona torte di pere e cioccolato.

La lista dei vini è quasi da primato, più di 1300 etichette per tutti i palati, comodamente raccolte in un grosso librone, che è la carta dei vini. Noi scegliamo un bicchiere di Pinot Nero Kettneir, al prezzo onesto di 3 euro.

Nel complesso non possiamo che giudicare positivamente questo Ristorante e il suo proprietario. Il locale è simpatico e accogliente, il servizio gentile, anche se un po' lento, e i piatti intriganti, non banali e di buona qualità! Possiamo sicuramente consigliarlo, soprattutto per chi ama il buon vino, di cui questo esercizio è ben fornito! Il conto è sui 25-30 euro a testa, onesto.

(Per info e prenotazioni: tel.  0322-845526)


Guarda la sua posizione sulla mappa da cui puoi accedere tramite il menu che trovi a sinistra in HomePage o clicca qui...

Giudizio (4/5): tomacastagna tomacastagna tomacastagnatomacastagna

 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 25 Agosto 2010 12:33
 

Contatore

I Magnati sostengono:

robbionelcuore

Dona con PayPal

Ricerca con Google

Ricerca personalizzata

Sondaggio

Quanto ti è stato utile il nostro Sito?